Sai misurare il traffico della tua campagna DEM?

performance campagne DEM

Performance Campagne DEM

Comunicare con i propri prospect utilizzando campagne DEM è la tendenza del momento, ma quanti poi dedicano del tempo ad analizzare i risultati delle loro spedizioni.

E soprattutto quanti sanno quali dati analizzare con attenzione?

MailTOadv mette a disposizione dei propri clienti strumenti di controllo e monitoraggio per una attenta valutazione analitica delle campagne DEM, e dedica gran parte del servizio di tutoring ad illustrare la corretta consultazione dei dati di monitoraggio in modo da rendere tutti gli invii sempre più performanti. I valori che invitiamo a considerare sono: letture, click, email stampate, email inoltrate, consegnate, gli errori, le condivisioni social, bounce…

Se desiderate andare oltre la consultazione delle mail inviate e consegnate, qui di seguito alcuni dei valori da considerare:

  • Email consegnate – si tratta del totale delle email inviate e recapitate con successo al server del destinatario, senza fornire errore.
  • Aperture – i valori nella norma sono dal 10% al 35% per liste di tipo generico. E’ importante valutare le aperture multiple (da parte dello stesso destinatario),  il nostro sistema di monitoraggio considera sia le aperture con la lettura delle immagini che quella senza. E’ importante ricordare che le email inviate a destinatari tipo info@… avranno letture multiple in ogni caso.
  • Email stampate – si tratta del totale delle email ricevute, lette e stampate dal cliente. Nel caso di locandine e/o offerte di viaggio è un dato determinante il gradimento del messaggio.
  • Email inoltrate – si tratta del totale delle email ricevute, lette e inoltrate dal cliente generando così un effetto virale, valore da considerare in caso di comunicazione B2C.
  • Bounce – si verifica quando le email vengono bloccate o ritornano per motivi diversi: quando una mailbox è piena (email rigettate); il server è temporaneamente fuori uso;  il destinatario non ha più il suo account (caselle inesistenti);  la gestione dei bounce è una criticità che una buona piattaforma di email marketing deve risolvere con competenza.
  • Disiscritti – utenti che hanno scelto di non ricevere più il messaggio e hanno utilizzato la funzione “unsuscribe”. Si tratta di un dato di grande valore in quanto permette di valutare il gradimento del messaggio e la fidelizzazione al brand da parte dell’utenza.

Se sei interessato a conoscere di più o a provare la nostra piattaforma e le relative statistiche, non esitare a richiedere la prova è gratuita e senza impegno,